«Per fermare la violenza contro gli operatori serve un intervento culturale»,

di Guido Marinoni, presidente Omceo di Bergamo

«Per fermare la violenza contro gli operatori serve un intervento culturale»,
di Guido Marinoni, presidente Omceo di Bergamo